Archivi tag: 2017-2018

8° Raduno UNITRE della Basilicata a Muro Lucano

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un ricordo della giornata di Emanuela Calabrese, dell’UNITRE di Muro Lucano:

Muro Lucano sabato 19 maggio è stato con grande successo paese di accoglienza dell’ottavo raduno regionale delle Università delle Tre Età di Basilicata.

Il Presidente Nazionale,  professor Gustavo Cuccini, docente di Storia dell’Arte Contemporanea ed Estetica presso l’Università per stranieri di Perugia, ha espresso i suoi complimenti per il magnifico programma organizzato e la lodevole e intelligente opera di volontariato ed ha ringraziato per l’accoglienza e la giornata trascorsa a Muro Lucano a nome dell’Associazione Nazionale che ha l’onore di presiedere. I tanti soci dell’Unitre di Muro, insieme al direttivo ed agli insegnanti, da lungo tempo si sono prodigati nella stesura del programma della giornata e per l’organizzazione dell’accoglienza dei circa 200 ospiti provenienti da Avigliano, Bella, Brienza, Cancellara, Ferrandina, Lavello, Marsiconuovo, Matera, Picerno, Potenza, Senise, Venosa, Viggiano e Savoia di Lucania. Di buon mattino una ricca prima colazione è stata offerta ed imbandita dalle socie nei pressi del Castello, un panorama mozzafiato che ha accolto gli ospiti in uno degli scorci del paese tra i più suggestivi. Con due guide, i gruppi hanno poi potuto ascoltare la storia di Muro Lucano, l’assassinio della regina Giovanna d’Angiò proprio nella fortezza murese, scoprire le meraviglie della Cattedrale con le sue ricchezze ed opere preziosissime ed infine visitare il Museo Archeologico nazionale della Basilicata Antica, vero e proprio scrigno di tesori e di storia. A seguito del pranzo e degli scambi di doni – la Presidente Milena Nigro dell’Unitre di Muro ha consegnato al Presidente Nazionale Cuccini l’anello di San Gerardo Majella, di cui Muro è paese natio, e viceversa Cuccini ha regalato a Muro il gargliardetto in legno dell’Unitre – si è tenuto il Coordinamento UNITRE della Lucania, durante il quale l’avv. Andrea Mercurio, dirigente della Regione Basilicata, ha presentato una serie di considerazioni sulla riforma del Terzo Settore a seguito della L. 106/2016.

 

Messaggio del Presidente Nazionale per la chiusura dell’a.a. 2017-2018

Ai Consiglieri Nazionali
Ai Presidenti e ai Consigli Direttivi delle Articolazioni territoriali
Agli Associati Docenti e Studenti
Ai Volontari
UNITRE

Carissime amiche, carissimi amici,

   al termine ormai di questo anno accademico 2017-2018, rivolgo a tutti Voi un grato pensiero per l’impegno versato nella promozione sociale e culturale e per l’ampia e variegata offerta educativa e formativa profusa ai nostri Associati e aperta all’esterno con i suoi positivi effetti.
Ringrazio i Consiglieri Nazionali, tutti indistintamente, per la vicinanza e il sostegno che dal giorno della mia riconferma a Presidente Nazionale mi hanno dimostrato e Li invito con affettuosa amicizia ad una collaborazione ancora più stretta e produttiva.
Ringrazio i Componenti l’Esecutivo che quotidianamente seguono negli uffici di corso Francia a Torino la grande macchina dell’Associazione Nazionale con professionalità e senso di appartenenza, insieme ai due preziosi collaboratori Emanuela e Simone e ai Volontari che si alternano con passione nei vari compiti; così come ringrazio gli altri Componenti dell’Esecutivo che, pur da Sedi lontane, anche al di fuori dei periodici consessi, operosamente si attivano, sempre in accordo con la mia persona, nella nostra azione di coordinamento e promozione delle tantissime iniziative.
Ringrazio dal profondo del cuore Voi,  Presidenti e Consiglieri delle Sedi locali, con i quali mi pregio di avere, e continuamente di costruire, contatti stretti e sempre più fruttuosi, i Docenti colti e premurosi, gli instancabili Volontari, sostegno prezioso dell’Associazione, e gli Studenti tutti, vera forza e energia dell’UNITRE.
E nel ringraziarVi mi piace con Voi condividere soddisfazione e orgoglio per il trascorso anno di fatiche, gratificanti per i risultati conseguiti.
Vedo crescere intorno a me un protagonismo entusiasta di iniziative le più varie che coinvolgono gli Associati di tutte le Sedi sparse per l’Italia, dal Piemonte alla Sicilia, dal Friuli alla Sardegna: il mese di maggio è un tripudio di Festival di Cori e di Teatro, di Mostre d’arte e di laboratori, di Convegni e, perché no, di feste conviviali e momenti socializzanti e ricreativi dell’animo e del corpo.
Tutto ciò mi riempie di gioia e mi dà ancora più forza per interpretare con dignità e orgoglio questo mio secondo mandato presidenziale: che non potrei onorare pienamente senza il sostegno e il concreto concorso di tutti Voi, Associati carissimi.
Ringrazio per i numerosi inviti che mi arrivano a presenziare alle cerimonie di chiusura da tutte le parti di Italia. Sarò presente ovunque con il pensiero e con il  cuore, partecipando alla Vostra intima soddisfazione per avere concluso un nuovo ciclo di fervida attività  al servizio dell’altro nello spirito del più puro volontariato.
Vi auguro un meritato riposo  in attesa degli impegni per il nuovo anno accademico e tutti Vi abbraccio affettuosamente.

              Gustavo Cuccini
Presidente Nazionale UNITRE

San Venanzo – Concorso di poesia e narrativa “Saverio Marinelli” IV edizione

SAN VENANZO – L’Unitre di San Venanzo (Terni), in collaborazione con la Pro Loco di San Venanzo e con il patrocinio del Comune di San Venanzo, bandisce la quarta edizione del Concorso di Poesia e Narrativa in memoria di Saverio Marinelli dal titolo: Concorso di poesia e narrativa “Saverio Marinelli”.

Il Concorso, nel ricordo di Saverio, è volto a promuovere tra i giovani valori di amicizia, solidarietà, rispetto dell’altro e gioia di vivere sui quali improntare il proprio stile di vita. L’obiettivo è suscitare il piacere della scrittura e della lettura mediante la poesia e il racconto, per vivere emozioni e sentimenti nuovi.

Saverio Marinelli era un giovane studente di San Venanzo (Terni), volato al cielo all’età di 19 anni per una grave malattia genetica. Era un ragazzo speciale con un sorriso stupendo, che amava la vita. In una intervista ha detto: “Nonostante le mie difficoltà sono felice. La vita è sempre un dono meraviglioso. Mi piace studiare, esco con gli amici, seguo la mia Juve in televisione e ascolto tanto i Coldplay ma anche i Queen”.

Saverio lascia a tutti un patrimonio di valori spirituali: forza di volontà, coraggio e soprattutto amore per la vita.

Il concorso, la cui partecipazione è GRATUITA, è suddiviso nelle categorie studenti e adulti ed è rivolto a tutti, soprattutto agli studenti delle Scuole di ogni ordine e grado. 

Regolamento Concorso quarta edizione 2018

Per ogni informazione telefonare al numero 075/875123 o inviare una mail all’indirizzo unitre_sanvenanzo@libero.it.

(il regolamento è consultabile anche sul sito del Comune di San Venanzo www.comune.sanvenanzo.tr.it e alla pagina facebook Unitre San Venanzo)

foto premio Saverio Marinelli