Tutti gli articoli di Segreteria Nazionale

San Venanzo – Concorso di poesia e narrativa “Saverio Marinelli” IV edizione

SAN VENANZO – L’Unitre di San Venanzo (Terni), in collaborazione con la Pro Loco di San Venanzo e con il patrocinio del Comune di San Venanzo, bandisce la quarta edizione del Concorso di Poesia e Narrativa in memoria di Saverio Marinelli dal titolo: Concorso di poesia e narrativa “Saverio Marinelli”.

Il Concorso, nel ricordo di Saverio, è volto a promuovere tra i giovani valori di amicizia, solidarietà, rispetto dell’altro e gioia di vivere sui quali improntare il proprio stile di vita. L’obiettivo è suscitare il piacere della scrittura e della lettura mediante la poesia e il racconto, per vivere emozioni e sentimenti nuovi.

Saverio Marinelli era un giovane studente di San Venanzo (Terni), volato al cielo all’età di 19 anni per una grave malattia genetica. Era un ragazzo speciale con un sorriso stupendo, che amava la vita. In una intervista ha detto: “Nonostante le mie difficoltà sono felice. La vita è sempre un dono meraviglioso. Mi piace studiare, esco con gli amici, seguo la mia Juve in televisione e ascolto tanto i Coldplay ma anche i Queen”.

Saverio lascia a tutti un patrimonio di valori spirituali: forza di volontà, coraggio e soprattutto amore per la vita.

Il concorso, la cui partecipazione è GRATUITA, è suddiviso nelle categorie studenti e adulti ed è rivolto a tutti, soprattutto agli studenti delle Scuole di ogni ordine e grado. 

Regolamento Concorso quarta edizione 2018

Per ogni informazione telefonare al numero 075/875123 o inviare una mail all’indirizzo unitre_sanvenanzo@libero.it.

(il regolamento è consultabile anche sul sito del Comune di San Venanzo www.comune.sanvenanzo.tr.it e alla pagina facebook Unitre San Venanzo)

foto premio Saverio Marinelli

 

POTENZA – Giornata informativa sulla prevenzione delle truffe finanziarie

DSCN3795

Vi riportiamo un articolo dalla “Gazzetta  del Mezzogiorno” del  15 dicembre 2017 sulla giornata informativa sulla prevenzione delle truffe finanziare organizzata dalla Unitre di Potenza.


All’Unitre si mettono in guardia gli “over 60” da truffatori  e millantatori

“Non fidatevi delle apparenze, non fate entrare sconosciuti a casa, non distraetevi  nel momento del prelievo ad un bancomat e servizi allo sportello. E, soprattutto, ricordate che nessuna azienda di servizi, enti  socio assistenziali, parrocchie, nessuno è autorizzato  a chiedere soldi porta a porta, previo avviso preannunciato”.

Chiari, semplici e diretti consigli  per non cadere nelle grinfie di qualche malintenzionato.

Questi alcuni  dei suggerimenti  da parte delle Forze dell’ordine  ai “meno giovani” presenti  ieri, nella Sede della Università  delle Tre Età – Unitre, in via Enrico Toti 123, a Potenza, nel corso di una giornata  informativa sulla prevenzione delle truffe finanziarie, evento organizzato  dal “Comitato di coordinamento  per prevenire le truffe finanziarie”  istituito presso la Prefettura di Potenza  a seguito del protocollo d’intesa stipulato lo scorso anno  tra il Ministero del’Interno e l’Abi (Associazione Bancaria Italiana).

DSCN3793

Una giornata di informazione e riflessioni  sulla truffe finanziarie alle persone avanti negli anni e a quelle dotate di bassa educazione finanziaria che ha visto la partecipazione del Prefetto, S.E.  Giovanna Stefania Cagliostro accolta dal Presidente dell’Unitre di Potenza e Vice Presidente nazionale dr. Silvio Aprea, e gli interventi  del Segretario regionale Abi, dr.Gianfranco Mancini, di Marianna Lamonaca, Capitano della Guardia di Finanza,  del Capo di Gabinetto della Prefettura dr.ssa Buccino, del dr. Emanuele Bonato della Questura di Potenza  e del Maggiore   Ciccarelli del Comando Provinciale  dei Carabinieri.

Presenti anche gli esponenti  delle associazioni   dei consumatori maggiormente rappresentative, come Adiconsum e Confartigianato ed esponenti istituzionali  competenti in  materia di politiche sociali e appartenenti alle istituzioni  scolastiche regionali, numerose  anche delegazioni delle Unitre della provincia di Potenza.

“Se vi sentite vittima di un reato o la vostra  sicurezza è in pericolo, chiamateci subito: Arma del Carabinieri (112), Polizia di Stato (113), Guardia di Finanza( 117)”.

Forze dell’ordine in sinergia, dunque, per combattere un fenomeno che miete sempre più vittime inconsapevoli.

 

Auguri di Natale dal Presidente Cuccini

                       Alla Presidente Onoraria Irma Maria Re
Ai Consiglieri Nazionali,
Ai Presidenti delle Articolazioni Territoriali e ai loro Direttivi,
Ai Docenti, ai Volontari, agli Associati UNITRE tutti,

 

Amiche e amici carissimi,

nell’attesa delle prossime Festività rivolgo a Voi e alle Vostre famiglie i più affettuosi e sentiti auguri per un sereno Natale e per un felice e prospero Anno nuovo.

A questi miei sentimenti augurali aggiungo il ringraziamento per la fiducia in me riposta da Voi, confermandomi per il secondo mandato Presidente dell’Associazione Nazionale. Una carica che mi impegno a onorare con onestà intellettuale, profondo rispetto per la nostra Istituzione e i suoi Associati, e che intendo servire con tutte le capacità che sarò in grado di mettere in campo grazie al Vostro sostegno.

Faccio un appello ai Consiglieri Nazionali, riconfermati e neoeletti, per una piena collaborazione nel segno di un volontariato propositivo e di una dialettica progettuale ispirata sempre ai valori delle nostre carte statutarie.

In questi giorni di festa ritempriamo lo spirito nell’assaporare il sapore antico e nuovo delle tradizioni, e diamo forza alle energie positive del corpo per affrontare gli appuntamenti onerosi e entusiasmanti in calendario per il prossimo anno.

UNITRE è esperienza totale: il tempo che doniamo ad essa è un dono che facciamo a noi stessi, con la certezza gratificante di incidere nella società civile con la nostra azione di promozione di una cultura strettamente connaturata alla persona umana e con una concreta proposta  di incontro e di dialogo nel segno della pace e della solidarietà.

Nel triennio appena iniziato Vi chiederò di vivere ancora con più intensità questi momenti di incontro di cui avete già grande esperienza: infatti, come tutti gli anni, a Natale molte Sedi porteranno una nota di gioia nei luoghi della sofferenza, ospedali, residenze protette e carceri. Altre organizzeranno momenti di beneficenza e sostegno ai bisognosi. A tutte va il grato riconoscimento e il sostegno morale dell’Associazione e mio personale, per questo impegno sociale che cammina di pari passo con un’opera instancabile di educazione permanente e di formazione portato avanti quotidianamente dai nostri magnifici Docenti nelle aule.

È nel mondo variegato e straordinariamente operoso delle realtà territoriali che veramente si vivono, nelle difficoltà e nelle gratificazioni quotidiane, i valori che ci guidano nel nostro essere UNITRE.

Alle Sedi locali sparse ovunque sul territorio italiano rivolgo un pensiero affettuoso e un grazie di cuore per l’incoraggiamento che continuano a darmi nel mio mandato con il loro esempio di instancabile volontariato e prodigiosa creatività.   Il sostegno e la comprensione di cui mi fanno dono sono per me un tesoro prezioso.

Buon Natale a tutti, e un Anno nuovo ricco di gioia e di ogni bene.

Gustavo Cuccini
Presidente Nazionale UNITRE

PENISOLA SORRENTINA – Pigotte per l’UNICEF

pigotte.pngAnche quest’anno, per il ventesimo Natale, le socie dell’Unitre Sorrentine, nella sede operativa del Comune di Massa Lubrense, sono al lavoro per produrre le “pigotte”.

Trattasi di bambole di pezza che vengono offerte al prezzo di venti euro. Il ricavato senza trattenute è inviato con vaglia postale all’UNICEF.

Finora sono state prodotte oltre 1200 pigotte di pregevole fattura che migliora di anno in anno sotto la guida dell’ins. Agata Morvillo che è anche la coordinatrice culturale della sede operativa.

Ormai non c’è casa di Massa Lubrense che non abbia una pigotta dell’Unitre e, pertanto, per continuare la tradizione e l’impegno verso l’UNICEF è necessario estendere l’appello a concorrere a cinquanta soci UNITRE.

Una pigotta da donare a una bambina, contribuendo anche al Fondo dell’ONU per l’infanzia, è un piacere che si prova e che si procura ed è un contributo fattivo alla cura di bambini da salvare.

Si accettano prenotazioni (fino a 50) telefonando al n. 0818789848 o via e-mail: unitre.sorrentina@gmail.com (Marica Esposito)

MURO LUCANO – X edizione Premio Internazionale di poesia San Gerardo Maiella

logopremiosgm1

Anche quest’anno l’UNITRE di Muro Lucano (PZ) organizza  il Premio Internazionale di poesia e racconti San Gerardo Maiella.

Il premio, giunto alla X edizione, vede la collaborazione di FIDAS e altre associazioni e per cinque anni consecutivi ha ottenuto la medaglia di rappresentanza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, oltre a quello di numerosi enti ed istituzioni nazionali.
E possibile partecipare alle seguenti sezioni:

  • Poesia a tema libero in italiano (che non deve eccedere i 40 versi)
    •  Sezione Big (Autori che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età)
    • Sezione Giovanissimi (Autori che non abbiano compiuto il quattordicesimo anno d’età)
    • Sezione Giovani (Autori che abbiano l’età compresa tra i 14 e 18 anni)
  • Sezione Vernacolo – Poesia dialettale a tema libero (che non deve eccedere i 40 versi);
  •   Sezione Narrativa – (Racconto, fiaba che non deve eccedere le 10 (dieci) cartelle equivalenti a 22000 battute, spazi compresi).

In occasione del centenario della fine della Grande Guerra (1915/18) sono state istituite due  sezione intitolate ad Enzo Petraccone (Muro Lucano, 27 dicembre 1890- Monte Valbella, 15 giugno 1918), chiamato il soldato scrittore. Le due categorie hanno lo stesso regolamento delle altre sezioni, ma devono trattare un argomento collegato alla Prima Guerra Mondiale, cioè con ambientazione al fronte oppure al paese, dove vivevano i familiari d’appartenenza. Rispetto alle altre sezioni, sarà attribuito il premio solo al racconto e poesia che si classificheranno al primo posto.

  • Poesia sulla Grande Guerra
  • Racconti sulla Grande Guerra 

E’ possibile visionare regolamento e scheda di partecipazione accedendo agli indirizzi web:
http://premiosgm.blogspot.it
oppure
http://premiosgm.blogspot.it/2017/10/regolamento-x-edizione-premio.html

AREA METROPOLITANA TORINO – Concorso letterario “della Villa”

Rivolto alle Sedi UNITRE dell’Area Metropolitana Città di Torino, l’Unitre di Villastellone ha programmato tra le sue attività didattiche il 1° Concorso Letterario “della Villa”, sul tema :

…Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c’è qualcosa di tuo …” (Cesare Pavese da “La Luna e i falò”).

Ogni autore potrà partecipare con un solo elaborato inedito in lingua italiana per singola sezione:
SEZIONE A: Poesia (max 30 versi)
SEZIONE B: Narrativa (max tre cartelle di 1800 battute cadauna)

B A N D O

R E G O L A M E N T O

scheda di partecipazione