Tutti gli articoli di Redazione

Unitre Amelia – Convegno Cinericordi

Continua la collaborazione con le ricercatrici delle Università di  Oxford Brookes, Bristol ed Exeter per la diffusione del portale on line sul consumo cinematografico anni ‘50.

Nell’ambito delle attività culturali dell’Associazione Nazionale, l’Unitre di Amelia ha organizzato un evento per il 26 Marzo p.v. nella Biblioteca Comunale, seguiranno nel mese di maggio gli incontri con le Sedi di Pecetto Torinese, Saronno e Castellazzo Bormida.

Buona visione!

Amelia Convegno Cinericordi 26_03_2019.jpg

Annunci

San Venanzo – Concorso di poesia e narrativa “Saverio Marinelli” V edizione

“….CE L’HO FATTA !….” ( Saverio)
Aperto a studenti e adulti GRATUITAMENTE
POESIA E NARRATIVA: Tema libero
5° Edizione

SAN VENANZO – L’Unitre di San Venanzo (Terni), in collaborazione con la Pro Loco di San Venanzo e con il patrocinio del Comune di San Venanzo, bandisce la quinta edizione del Concorso di Poesia e Narrativa in memoria di Saverio Marinelli dal titolo: Concorso di poesia e narrativa “Saverio Marinelli”.

Il Concorso, nel ricordo di Saverio, è volto a promuovere tra i giovani valori di amicizia, solidarietà, rispetto dell’altro e gioia di vivere sui quali improntare il proprio stile di vita. L’obiettivo è suscitare il piacere della scrittura e della lettura mediante la poesia e il racconto, per vivere emozioni e sentimenti nuovi.

Il concorso, la cui partecipazione è GRATUITA, è suddiviso nelle categorie studenti e adulti ed è rivolto a tutti, soprattutto agli studenti delle Scuole di ogni ordine e grado. 

BANDO Concorso Letterario Saverio Marinelli 2019

Per ogni informazione telefonare al numero 3396829672 o inviare una mail all’indirizzo unitre_sanvenanzo@libero.it.

(il regolamento è consultabile anche sul sito del Comune di San Venanzo www.comune.sanvenanzo.tr.it e alla pagina facebook Unitre San Venanzo)

 

 

UNITRE DI PECETTO TORINESE SINGALONG – CANTIAMO INSIEME

Da molti anni un gruppo di signore si incontrano per cantare all’unisono canzoni italiane, francesi, inglesi, tedesche, spagnole e russe tutte in lingua originale, accompagnate al pianoforte dalla docente inglese Janet Brown.

Il canto è accessibile a tutti e rappresenta  un antidoto allo stress, alle preoccupazioni quotidiane e permette di sperimentare capacità creative ed espressive individuali e di gruppo.

Un giorno, il regista Davide Ferrario, in attesa del bus che da Pecetto Torinese  l’avrebbe trasportato  a Torino, sente un “canto celestiale” e incuriosito si affaccia al  luogo dove le nostra “cantanti” si esibiscono con la famosissima canzone “Il cielo in una stanza”.

Il regista Ferrario, sta girando per l’italia con il poeta paesologo Franco Arminio per cogliere attimi di vita quotidiana, situazioni  ordinarie,  incontrare la gente, scoprire luoghi  per il prossimo film “Nuovo Cinema Paralitico” e trasmettere giornalmente “piccoli episodi” di due o tre minuti  tramite RAI Cinema.

Nei giorni successivi incontra la nostra Presidente e chiede di poter filmare il gruppo mentre cantano la canzone di Gino Paoli e così dopo pochi giorni una troupe cinematografica arriva nella nostra Unitre, con cavalletti e macchine e come nei  film il regista da il “ciak” di inizio.

foto 4

Le nostre  associate sono emozionate, ma felici di questa esperienza unica ed inaspettata e con la foga di sempre cantano, tre, quattro volte con sempre maggior intonazione la canzone prescelta.

foto 1

foto 3

Ringraziamo il regista Davide Ferrario per la sua sensibilità e  per aver colto lo spirito amichevole e gioioso delle nostre associate che frequentano l’Università delle Tre Età auspicando  di poterlo incontrare nuovamente anche in veste di scrittore e critico cinematografico.

Pecetto Torinese, 29 Gennaio 2019

 

Incontro tra l’Associazione Nazionale Unitre e la sindaca di Torino

Quest’oggi presso i prestigiosi saloni del Comune di Torino, in Piazza Palazzo di Città, l’Associazione Nazionale è stata ricevuta dalla sindaca della città Torino, Chiara Appendino. All’incontro erano presenti il Presidente Nazionale Gustavo Cuccini, il Vice Presidente Vicario Giorgio Chiosso, la Tesoriera Nazionale Marisa Occhetto ed il Dott. Simone Tosto della segreteria nazionale. Momento di presentazione ufficiale per il Presidente ed i rappresentati dell’Associazione Nazionale ed importante occasione per lo scambio di idee ed opinioni volto ad una sempre più proficua e costante collaborazione con l’amministrazione locale cui fa riferimento la Sede Nazionale.

 

RELAZIONE- Assemblea generale 2018 AGE PLATFORM EUROPE

Ai lavori  del 6-7-8 Giugno dell’ Assemblea generale di Age Platform Europe hanno partecipato dieci Organizzazioni italiane, ( quasi il dieci per cento dei membri di Age Europe che rappresenta quaranta milioni di anziani dei vari Paesi europei), coordinate dalla scrivente e intervenute in modo corale e costruttivo nei dibattiti e nei lavori di Assemblea e di gruppo.

Il primo giorno, nel corso dell’ annuale Conferenza, condotta da docenti universitari, da dirigenti della Commissione europea e dalla portavoce delle Nazioni Unite per i diritti economici, sociali e culturali,  Virginia Bras Games, è emerso che , rispetto alla Convenzione sui diritti degli anziani, dei disabili, delle donne, esiste un “gap” di informazione ( molti sconoscono le opportunità offerte dalla Convenzione ONU e dalla Carta europea dei Diritti), sia a livello di singoli individui, sia a livello di Autorità locali e di Pubbliche Amministrazioni.

E’ apparso evidente , quindi, che occorre diffondere l’ Informazione e la Formazione sui Diritti previsti dagli Organismi internazionali creando consapevolezze, facendo pressione sui decisori politici affinchè lo Stato si rapporti con la Società civile con le Organizzazioni degli anziani, monitorando le Politiche nazionali e locali per una efficace e puntuale APPLICAZIONE delle NORME esistenti a favore delle categorie più deboli, quali gli anziani, che hanno diritto alla Sanità, all’ Autodeterminazione, a Pensioni adeguate, alla Formazione permanente, all’ esercizio della Cittadinanza attiva.

Gli Stati devono recepire, ratificare e rispettare la Convenzione ONU e la Carta europea dei Diritti e in questa direzione occorre, però, il controllo dei cittadini e la loro attiva partecipazione all’ attuazione delle opportunità che esistono per la tutela e la valorizzazione delle persone diversamente giovani.

Il secondo giorno ( 7 Giugno) sono stati approvati il bilancio consuntivo 2017 e il bilancio preventivo per il 2018 e il 2019, dopo il Report presentato dalla Segretaria generale di Age Europe sulle attività svolte nel 2017/2018, con particolare riferimento a:

  • Successo riportato da Age nei confronti dell’ ONU, dove una delegazione di Age Platform Europe ha elaborato e fatto approvare l’ ultimo capitolo della Convenzione sui Diritti dei disabili e degli anziani;
  • Riconoscimento di Age Europe da parte dell’ OMS ( organizzazione mondiale della sanità) che ha inserito nel suo Programma le iniziative per la promozione dell’ Invecchiamento attivo proposte da Age anche per la tutela della ecosostenibilità ambientale, necessaria alla salute di bambini, giovani ed anziani;
  • Integrazione del cosiddetto “ Pilastro sociale”, proposto da Age per l’ accesso di tutti alla Sanità, nel Programma delle Azioni portate avanti dalla Commissione europea nell’ ambito del Semestre europeo sotto la Presidenza della Bulgaria ( in tal senso si era espressa la Vice- Ministra bulgara intervenuta la mattina del 6 Giugno alla Conferenza di Age Europe);
  • Promulgazione a livello comunitario della legge sulla “ accessibilità degli anziani e disabili a Beni e Servizi” proposta da Age Europe per facilitare la vita delle persone in difficoltà;
  • Inserimento del Programma presentato da Age alla Commissione europea nella cosiddetta “ Strategia europea 2020”;
  • Partecipazione di Age Platform Europe a sedici Progetti finanziati dalla U.E., per i quali si può consultare il Sito di Age Europe.

Su quest’ ultimo punto la delegazione italiana al termine della mattinata ha contattato Ileana Gheno, operatrice italiana, che collabora a Bruxelles con Age e che si è impegnata ad inviarci on-line informazioni con specifiche  Linee-guida per facilitare la partecipazione delle Organizzazioni e Associazioni di Age Italia ai Progetti europei.

Prima del termine dei lavori della mattinata del 7 Giugno, è stata bocciata dalla Assemblea la proposta di aumento della “quota “ per i Membri di Age Platform Europe. Dopo un acceso dibattito cui ha partecipato Age Italia, è stato ridimensionato detto incremento ed approvata stentatamente ( con la dovuta approvazione dei due terzi) la proposta di aumento del cinque per cento della quota per aderire ad Age Europe.

Nel pomeriggio della seconda giornata sui punti dell’ ordine del giorno n. 13                ( Quale futuro per l’ Europa e quale eredità culturale per le giovani generazioni) e n. 14 ( Adozione della Dichiarazione finale “ Manifesto di Age per le elezioni del 2019), la delegazione di Age Italia ha dato un forte contributo con gli interventi che erano stati programmati e concordati esplicitandoli nei DOCUMENTI,( elaborati in gruppo ed inviati, prima della Assemblea,  sia a Bruxelles, sia ai componenti di Age Italia) che sono stati illustrati all’ Assemblea.

In particolare, è stato proposto da Age Italia un NETWORK per favorire il confronto di idee, esperienze, leggi, iniziative presenti nei diversi Paesi europei in ordine a Strategie e Contenuti per favorire l’ Invecchiamento attivo e da potere convogliare anche a livello europeo.

La proposta ha fatto registrare molti consensi e adesioni che dovranno poi concretizzarsi  negli incontri da fare su tale tema con i rappresentanti delle Organizzazioni degli altri Paesi europei aderenti all’ iniziativa, apprezzata anche dai vertici di Age Europe.

La Dichiarazione finale con il Manifesto per le elezioni 2019, nella quale era stato inserito uno specifico paragrafo sulla Formazione permanente e sulla promozione dell’  Invecchiamento attivo, è stata approvata a stragrande maggioranza.

Giorno 8 Giugno si sono svolti i lavori di gruppo sui temi di :

isolamento sociale, incontinenza e cure per gli anziani non autonomi, abusi e discriminazioni finanziarie.

Age Italia ha preso parte attiva ai lavori di gruppo e nei tre giorni si è connotata per la coesione e il proficuo contributo dato alle attività dell’ Assemblea, come unanimemente riconosciuto.

Maria Ruffino Aprile

ATTESTATO CITTADINANZA BENEMERITA ALLA PRESIDENTE UNITRE COLLEGNO

Venerdi 1 Giugno 2018 presso il Comune di Collegno (To) la Presidente dell’Unitre di Collegno Rosanna Dogliani ha ricevuto dalle istituzioni locali l’attestato di Cittadinanza Benemerita 2018.

Il Presidente Nazionale Gustavo Cuccini, attraverso una lettera indirizzata alla Presidente Unitre Collegno, ha espresso le congratulazioni dell’Associazione Nazionale.

Ecco la  Locandina dell’evento.

TRENTENNALE DELLA FONDAZIONE DELLA SEDE UNITRE DI GROSSETO

Sabato 19 maggio, in occasione del Trentennale della fondazione della Sede Unitre Grosseto, si è tenuto presso il prestigioso Hotel Terme Marine “Leopoldo II” di Marina di Grosseto il Convegno Interregionale Unitre dal titolo: “La Grande Guerra”.

Ha aperto i lavori la storica Presidente dell’Unitre di Grosseto Giuseppina Scotti che ha salutato i presenti e ripercorso brevemente la storia della Sede di Grosseto, di cui è cofondatrice sin dal gennaio 1988 quando, su iniziativa del prof. Italo Valassina e una ventina di volontari, nacque la locale Associazione della Università della Terza Età, poi rinominata delle Tre Età, proprio per sottolineare l’aspetto intergenerazionale che la distingue. La Associazione ha visto una costante crescita negli anni, per superare quest’anno il traguardo dei 400 soci.

E’ intervenuto poi il Vicepresidente Vicario Nazionale Giorgio Chiosso che ha espresso i suoi complimenti per il magnifico programma e per la trentennale e intelligente opera di volontariato; ha portato ai convenuti i saluti dell’Unitre Nazionale e del suo Presidente Gustavo Cuccini, consegnando alla Presidente Unitre Grosseto e Consigliera Unitre Nazionale Giuseppina Scotti una targa del Presidente Nazionale, attestante l’affettuosa amicizia e stima profonda per la Presidente e per l’Unitre grossetana.

Con moderatore il giornalista Franco Esposito sono seguiti gli interessanti interventi dei relatori in programma: prof. Franco Bozzi, prof.ssa Cecilia Moretti, prof. Vinicio Serino, dott. Edoardo Milesi, prof.ssa Alessandra Migliorati, prof.ssa Tamara Gigli.

A integrazione del congresso una esposizione di dipinti ed elaborati dei soci studenti sul tema della Grande Guerra, tutti interessanti e molti pregevoli.

Nel pomeriggio esibizione di coro, balli, recitazione e poesia a cura dei soci della Sede Unitre; tutti apprezzati con entusiasmo.

I festeggiamenti si sono conclusi con la cena di gala, in un ambiente elegante e raffinato, in un’atmosfera conviviale e di amicizia.

Di seguito alcune immagini del Convegno e della successiva festa di chiusura dell’Anno Accademico:

Grosseto 1805 (3)Grosseto 1805 (4)Grosseto 1805 (2)