Tutti gli articoli di Davide Frezzato

Io, Davide. Credo fermamente nell'essere chi si vuole veramente essere, facendo qualsiasi cosa tranne il niente. In ogni modo... sono io che decido. *** Me, Davide. I do believe in being whoever you want to be, doing anything but nothing. By the way... I'm the ruler.

Punto Arte

Quando parliamo di Arte sappiamo perfettamente cosa intendiamo? Quante volte ci siamo chiesti cosa sia davvero Arte e cosa, invece, sia una presa in giro da parte del mercato e dei critici… che a volte, diciamolo pure, tanto critici non sono.

2012_NYR_02594_0024_000(emil_nolde_herbsthimmel_am_meer).jpg
Emil Nolde

Questa rubrica prettamente culturale e divulgativa nasce con uno scopo ben preciso. Conoscere l’Arte nelle sue diverse declinazioni, da quelle più classico-antiche a quelle contemporanee. Un viaggio attraverso l’Arte è l’unico modo che abbiamo per poter indagare questo mondo affascinante e poter sviluppare una nostra sensibilità.

 

La rubrica nasce con la voglia di essere un punto di aggregazione e di condivisione sia per gli appassionati sia per chi vorrebbe via via conoscere sempre più questo aspetto così interessante dell’espressione umana. Inoltre, si vuole creare un appuntamento che non sia statico e monolitico; tutti coloro che hanno il desiderio di approfondire un argomento o di conoscere un aspetto nuovo possono interagire nei commenti (sia in questa sede sia nella pagina ufficiale di Facebook di UNITRE). Tutti i post verranno pubblicati con il seguente hashtag: #puntoarte in modo che sia facile recuperarli nei diversi canali a disposizione.

Nei prossimi mesi si potrebbero trovare articoli di critica artista, di divulgazione e di considerazioni sul panorama artistico attuale e non solo. Non si seguirà un particolare percorso ma gli argomenti potrebbero essere completati in più articoli, in modo da non dover “sopportare” scritti troppo lunghi e per aver maggior spazio di condivisione.

Chiunque voglia contribuire alla riuscita di questa rubrica con contributi o idee è invitato a scrivere un’email al seguente indirizzo: d.frezzato@unitre.net

Ci diamo appuntamento nei prossimi giorni con il primo articolo dedicato a questo viaggio che spero possa appassionarci sempre più.

Pietro_Perugino_cat48f.jpg
Piero Perugino
Annunci

AGE Platform Europe: una presentazione

È una rete europea che coinvolge cento sessantacinque organizzazioni per le persone adulte, promuovendo il benessere di centocinquanta milioni di cittadini europei senior.

Lo scopo fondamentale di Age Platform Europe è quello di costruire una Unione europea per tutte le età interloquendo con il Parlamento e la Commissione europea, affinchè siano adottate politiche in Europa e negli Stati aderenti, capaci di assicurare alle persone anziane la fruizione dei Diritti umani senza discriminazione alcuna nonchè l’ accesso a Beni e Servizi pubblici nell’ ottica della cooperazione fra le generazioni.

L’ Unitre, inserita in Age da oltre cinque anni, è impegnata a fare assumere ad Age Platform Europe AZIONI CONCRETE per conseguire le finalità suesposte e per dare maggiore risalto alle tematiche inerenti il lifelong learning e l’ accesso gratuito al l’apprendimento per tutte le età.

Infatti, nell’ ultimo documento, approvato all’ unanimità dall’ Assemblea Generale di Age a Bruxelles il 2 Dicembre la consigliere nazionale, Maria Ruffino , delegata dal Presidente Cuccini, ha fatto inserire un intero paragrafo, specifico, per la promozione della formazione permanente, impegnando in tale direzione le politiche europee.

In Italia esiste un coordinamento nazionale di Age Platform Europe, a cui l’ Unitre partecipa molto attivamente. Esso si riunisce periodicamente a Roma per favorire l’attuazione in Italia del programma di Age Platform Europe e proporre alla stessa linee strategiche ed attività mirate al conseguimento delle finalità statutarie, nonché per interloquire con le Istituzioni italiane sui temi della salute, sicurezza, solidarietà, cittadinanza attiva, formazione permanente e Diritti umani.

Maria Ruffino Aprile

Successo del VII Festival dei Cori Siciliani

SELINUNTE – Domenica singolare per il Parco Archeologico di Selinunte quella del 31 maggio scorso: nel magnifico scenario del Tempio di Hera, infatti, alla presenza di oltre un migliaio di spettatori entusiasti, ha avuto inizio il VII Festival dei Cori Siciliani organizzato e fortemente voluto dall’Unitre di Castelvetrano Selinunte ed in particolare dal suo Presidente, Preside Totò Ferri.

Festival dei Cori SicilianiSi sono esibiti, con la direzione dei vari Direttori Artistici, i Cori delle Unitre di Noto, Canicattì, Augusta, Pachino, Modica, Catania, Bagheria e Castelvetrano.

Presenti le delegazioni dell’Unitre di Messina, Alcamo e Niscemi. Ospiti del Festival il gruppo “Li jorna di li sdirri” di Mazara del Vallo del Maestro Franco Giacalone ed il gruppo del Liceo Classico Giovanni Pantaleo di Castelvetrano, accompagnati dalla loro Dirigente Scolastica, prof.ssa Tania Barresi, che hanno rappresentato l’incontro tra Ettore ed Andromaca – IV libro Iliade.

L’evento ha registrato anche la presenza del prof. Gustavo Cuccini, Presidente Nazionale dell’Unitre che da subito ha sposato e sostenuto il progetto del Preside Ferri.

Presenti pure il Sindaco di Castelvetrano Felice Errante e l’Assessore ai BB.CC, Salvatore Stuppia, il Presidente del Consiglio Comunale di Castelvetrano patrocinatore del Festival assieme all’Ente Parco di Selinunte e l’Assessorato ai BB.CC della Regione Siciliana.

All’evento hanno partecipato anche l’Assessore alla P.I. del Comune di Mazara del Vallo, Angela Spagnolo, il Presidente della Camera di Commercio di Trapani, Cav. Giuseppe Pace, della dott.ssa Rosalba Costa della Banca Mediolanum, delle delegazioni dei Club Service e delle Associazioni più rappresentativi Lions. Rotary, Kiwanis, FIDAPA, AVIS che assieme a tanti imprenditori ed esercizi commerciali hanno sponsorizzato il Festival.Festival dei Cori Siciliani

“E’ stata gratificante certamente – ha detto il preside Ferri –  la presenza di tante Autorità, ma le presenze dei tanti amici e di tantissime altre persone fra cui moltissimi turisti, sono quelle che alla fine hanno determinato il successo del Festival”.

Dopo l’esibizione del Coro Raffaele Caravaglios dell’Unitre di Castelvetrano diretto dal M° Antonello Camporeale e la consegna di doni e targhe ricordo agli Enti Patrocinatori e a tutti i Presidenti delle Unitre, si è concluso il VII Festival dei Cori Siciliani.

Festival dei Cori SicilianiIl prof. Cuccini ha manifestato il suo vivo apprezzamento per la bravura di tutti i coristi che si sono esibiti e si è soffermato sulle bellezze della Città di Castelvetrano e di Selinunte.

Il Preside Ferri ha ringraziato tutti quelli che si sono adoperati per la riuscita del Festival ed in particolare ai numerossimi Operatori presenti della Protezione Civile coordinati dal giovane Rapallo.

A chiusura del Festival, il gruppo “li jorna di sdirri”, Coro R.Caravaglios, e due Coristi in rappresentanza dei Cori delle Unitre partecipanti hanno eseguito il brano “Va’ pensiero”.