XIV Festival Nazionale Unitre 2016

Visto il  successo delle edizioni precedenti,  tornano gli appuntamenti con i laboratori teatrali delle Unitre, in una rassegna itinerante che ha coinvolto molti comuni e città nell’ambito del “14° Festival Nazionale Unitre 2016”.

Gli spettacoli si svolgeranno a Borgio Verezzi e Pietra Ligure (SV) Teatro Gassman, Almese (TO) Teatro Magnetto, Torino Teatro Collegio San Giuseppe, Tortona (AL) Teatro Mater Dei, Ciampino Teatro Angolo Amico, Fabro (PG) Teatro Comunale, Marsciano (PG) Teatro Concordia, Perugia Teatro Franco Bicini, Teatro Sala Cutù, Teatro di Figura, Catania Teatro Chiesa della Consolazione.

Con questa rassegna si vuole incentivare la diffusione dello spettacolo dal vivo, e far vivere l’esperienza teatrale in prima persona ai nostri associati che con grande passione e impegno preparano gli spettacoli coniugando qualità e intrattenimento.

Il teatro con la sua funzione sociale e rappresentativa arricchisce anche l’animo umano dello spettatore  e nello  spirito del “teatro itinerante” auspichiamo che oltre ai nostri associati molti cittadini siano stimolati a spostarsi anche in Comuni diversi da quello di residenza per applaudire i nostri “registi con gli attori, scene,costumi,luci e musiche”

L’Associazione Nazionale sta predisponendo un pieghevole con tutti gli spettacoli che verranno inviati alle Unitre partecipanti e contemporaneamente pubblicato sul nostro sito web, face book e inviato con email a tutte le sedi.

Materiale scaricabile
Pieghevole
Locandina Nazionale
   Le locandine 

 

Festival dei Cori UNITRE – Italia Centrale

A Fiuggi si svolgerà il 7 Maggio 2016 il primo Festival dei Cori Unitre che coinvolge quest’anno i gruppi corali delle Università delle Tre Età del Lazio, dell’Umbria e delle Marche.

La Musica è una delle Muse predilette dagli Associati delle Unitre italiane, una delle Arti più coltivate dai nostri antenati sin dagli albori della civiltà. E proprio per onorare la gloriosa tradizione nazionale è sorta l’idea di organizzare un Festival dei Cori, che già in Sicilia si svolge da anni, limitatamente alle Unitre isolane. In realtà molte sono le Unitre che coltivano l’arte della Musica corale, nonostante i Cori richiedano non soltanto impegno assiduo e competenze musicali spiccate, ma soprattutto una forte disciplina di gruppo, una notevole capacità di armonizzarsi con gli altri, di seguire regole precise, tutte qualità non comuni nella società contemporanea, votata all’individualismo.

Fare emergere, quindi, quelle realtà nobili di Arte Musicale Corale presenti in alcune Unitre e diffonderne l’eco, valorizzandone la rilevanza culturale, artistica e sociale diventa un imperativo sia per chi ama la Musica, sia per chi sostiene l’attività di volontariato culturale delle Unitre, unica in Italia per la gratuità e per lo spessore culturale delle stesse.

Il 7 Maggio p.v. si esibiranno i Cori delle Unitre di Perugia, Ancona, Frosinone e Civitavecchia nella splendida cornice del Teatro comunale, esemplare prezioso di architettura liberty.

E’ auspicabile che nella prossima edizione del 2017 si moltiplichino le adesioni e che il Festival, magari itinerante in altre sedi italiane, possa diventare un appuntamento ambito e ricco di risonanze spirituali, artistiche e sociali.

Maria Ruffino Aprile

OSTIA ANTICA – Progetto “OASI Archeologico-naturalistica di Ostia Antica”

intest Ostia

COMUNICATO STAMPA

GIOVANI ALUNNI E ADULTI STUDENTI UNITI NELLA LOTTA CONTRO IL DEGRADO DEL TERRITORIO”

Insieme per l’attuazione del Progetto “OASI Archeologico-naturalistica di OSTIA ANTICA”

E’ già una realtà la realizzazione dell’Oasi, a poca distanza dall’I.C. “Fanelli-Marini” che ospita da dodici anni l’UNITRE (Università delle tre età): nonni, zii e nipoti, padri e figli, che studiano sugli stessi banchi, hanno deciso di OPERARE insieme per  il recupero e la valorizzazione di un’area archeologica, in evidente stato di abbandono, situata alla fine della Via delle Saline di Ostia Antica.

In questo sito, che custodisce i resti di un antico approdo romano di epoca repubblicana e che mantiene ancora un discreto stato di naturalità, si è voluto ricreare  un angolo di paesaggio e un piccolo ecosistema  con la vegetazione spontanea della Riserva Naturale Statale Litorale Romano, di cui l’area fa parte, valorizzando anche i preziosi reperti archeologici ivi presenti.

Alla realizzazione del  progetto,  promosso dall’UNITRE di Ostia Antica e approvato dalla Soprintendenza ai Beni Archeologici di Roma nell’ambito della Convenzione in atto con l’Unitre (prot. 22230 del 16 luglio2012), partecipano attivamente diverse classi dell’Istituto comprensivo “Fanelli-Marini”, sotto la guida  dei volontari del  Gruppo Oasi dell’Università di cui fanno parte anche volontari del Centro Anziani  “Lo scariolante” di Ostia Antica.

Collabora al progetto  il Corpo Forestale dello Stato, Ufficio per la Biodiversità di Roma, che, insieme al Vivaio della Tenuta Presidenziale di Castelporziano, ha fornito le essenze mediterranee messe a dimora  nell’Oasi dagli alunni.

L’Oasi, che è  stata dotata di un percorso di visita partecipato con bacheche e pannelli illustrativi degli ambienti presenti lungo i sentieri naturalistico e archeologico e di un’aula verde dove gli insegnanti possono tenere lezioni, dal  7 Aprile 2016 sarà aperta a tutte le scolaresche per visite e lezioni offerte gratuitamente dagli Associati Unitre.

Una prova concreta ed esemplare di come il VOLONTARIATO CULTURALE  contribuisce alla tutela e valorizzazione del patrimonio storico e paesaggistico del territorio, alla formazione delle nuove generazioni e allo sviluppo dello spirito civico.

Concorso di poesia e narrativa “Saverio Marinelli”

L’Unitre di San Venanzo (Terni), in collaborazione con la Pro Loco di San Venanzo e con il patrocinio del Comune di San Venanzo, bandisce la seconda edizione del Concorso di Poesia e Narrativa in memoria di Saverio Marinelli dal titolo: Concorso di poesia e narrativa “Saverio Marinelli”.
Saverio Marinelli era un giovane studente di San Venanzo  (Terni), morto prematuramente, nel giugno 2014, all’età di 19 anni, a causa di una grave malattia genetica.
È stato il primo ragazzo al mondo a ricevere, nel 2010, un cuore artificiale completamente impiantabile. Negli anni della malattia si è distinto per il coraggio dimostrato e lascia DSC_5576a tutti un patrimonio di valori spirituali: forza di volontà, ottimismo e soprattutto amore per la vita.
Il Concorso, giunto alla sua seconda edizione, è volto a promuovere, soprattutto tra i
giovani,valori di amicizia, solidarietà, rispetto dell’altro e gioia di vivere sui quali improntare il proprio stile di vita.
L’obiettivo è suscitare il piacere della scrittura e della lettura mediante la poesia e il racconto, per vivere emozioni e sentimenti nuovi.
Il successo riscontrato nella prima edizione, che ha registrato un notevole numero di
adesioni, ci incoraggia nel proseguire nella strada intrapresa.
Di seguito il Bando del Concorso di Poesia e Narrativa “Saverio Marinelli”